CERTIFICAZIONE WELL™

WELL, è il nuovo protocollo internazionale  appositamente studiato, per verificare (e certificare) il livello di salubrità e di benessere di chi soggiorna e vive negli ambienti costruiti.

 

Questo protocollo (pensato per essere applicabile su qualsiasi edificio a prescindere che sia certificato LEED, rispetto al quale comunque ne costituisce un logico completamento di percorso)  è un sistema basato sulla misurazione, certificazione e monitoraggio di tutti gli aspetti dell'edificio che possono avere impatto sulla salute ed il benessere degli occupanti.

 

WELL è amministrato dall' International WELL Building Institute™ (IWBI), una Public Benefit Corporation (per la Legge Americana), la cui missione è di migliorare la salute umana e il benessere intervenendo sull'ambiente "costruito".

 

Questo sistema è  centrato sugli esseri umani, ma supporta, in ultima analisi (molto rilevante), i datori di lavoro che spendono fino al 90% dei loro costi operativi annuali sulle persone.

Ciò significa che anche un piccolo impatto sulla produttività, l'impegno e la soddisfazione sul posto di lavoro può avere enormi ritorni sugli investimenti.

 

WELL può essere applicato nei principali settori immobiliari, .

 

Il sistema di certificazione è di tipo olistico, quindi come per il protocollo LEED, suddiviso in aree tematiche specifiche, all'interno delle quali si devono misurare, monitorare e quindi certificare le prestazioni, nel dettaglio:


 

  • BENESSERE PSICOFISICO - incentiva il legame tra la natura e l'essere umano e la consapevolezza da parte delle persone circa il proprio stato di salute e di benessere
  • COMFORT - promuove ambienti più confortevoli quindi meno rumorosi, più puliti e caratterizzati da un tranquillità effettivamente percepibile
  • MOVIMENTO - scoraggia la sedentarietà  tramite le presenza di spazi dedicati al movimento attraverso strutture dedicate parchi pubblici, piste ciclabili, palestre e centri sportivi.
  • ILLUMINAZIONE - sostiene l'adozione di strategie atte a massimizzare la luce naturale e l'utilizzo di luce artificiale nel limite in cui risulta essere necessaria e sufficiente alla tipologia di attività che si svolge in ciascun ambiente dell'edificio.
  • ALIMENTAZIONE - previene l'adozione di costumi alimentari malsani da parte degli occupanti promuovendo la "consapevolezza alimentare".
  • ACQUA - richiede che l'acqua sia facilmente accessibile a tutti gli occupanti in modo da incoraggiarne l'utilizzo e sia di qualità controllata, priva di metalli, disinfettanti, cloro ecc.
  • ARIA - richiede che venga garantita un'elevata qualità dell'aria tramite l'impiego di materiali atossici costante monitoraggio e manutenzione degli impianti dedicati al ricambio dell'aria e con l'adozione di filtri antiparticolato.

 

Esiste già una buona casistica relativa a immobili certificati WELL, anche di grandi dimensioni come sono generalmente i vostri HQ, per i quali si dispone del feedback da parte degli occupanti che mediamente si sono espressi in questo modo:


  • Il 94% ha detto che il nuovo spazio ha un impatto positivo sulla loro prestazione lavorativa
  • Il 93% ha detto che sono in grado di collaborare più facilmente con gli altri
  • Il 100% ha detto che i clienti sono interessati al loro nuovo modo di lavorare
  • Il 92% ha detto che il nuovo spazio ha creato un effetto positivo sulla loro salute sul loro benessere
  • l' 83% si sente più produttivo

 

Concludendo, questo protocollo che costituisce senz'altro una novità per il panorama Europeo, consente di migliorare (misurandolo) il benessere degli occupanti di un immobile aumentandone nel contempo la produttività, in altre parole, si tratta di un compendio di tutti i principi del cosiddetto " benessere organizzativo (1)" cui tutte le aziende dovrebbero tendere e la cui assenza è lamentata in Europa mediamente da 6 lavoratori su 10 (2).

 

1 Benessere Organizzativo: l’abilità dell’azienda di mantenere ai massimi livelli la salute fisica, psicologica e sociale dei lavoratori.

2 Fonte: Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (Eu-Osha)

 

L'adozione di questo protocollo sui propri immobili in Europa costituisce una "proof of leadership", con certi benefici in termini di maggiore produttività e con un grande appeal verso l'esterno derivante dal maggiore benessere garantito ai propri dipendenti con evidente aumento della social responsability percepita in azienda e dal mercato.